venerdì 24 febbraio 2017 - Aggiornato alle 14:39
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Cronaca

Castellammare - Bomba carta in piazza Matteotti, torna il fenomeno del racket? I precedenti nella Città delle Acque

Due anni fa un ordigno esplose in via Pietro Carrese nei pressi delle vetrine del supermercato Sole 365, che aveva aperto i battenti da poco. Una situazione simile si verificò nel mese di dicembre 2013 ad un supermercato della catena A&O sulla strada che collega via Cicerone con via Cassiodoro.

pavidas

Un boato nel cuore della notte ha destato dal sonno gli stabiesi in uno dei luoghi simbolo del centro cittadino, Piazza Matteotti, a due passi dalla stazione della Ferrovia dello Stato. Una bomba carta è esplosa davanti ad una pescheria, danneggiando la porta d'ingresso dell'attività commerciale, un'azione che possiede tutti i connotati di un atto intimidatorio, anche se le indagini sono tuttora in corso e nulla si sa di preciso in merito alla vicenda.

Fa nuovamente capolino dunque l'incubo del racket a Castellammare di Stabia, una piaga che sembrava ormai risanata e che ora rischia di tornare prepotentemente di moda con nuovi inquietanti scenari. Il proprietario ha escluso di avere conti in sospeso con qualcuno e ha dichiarato di non comprendere le ragioni di questo gesto, ma andiamo a ripercorrere i precedenti casi che hanno coinvolto esercizi commerciali siti sul territorio stabiese.

Poco meno di due anni fa, nel mese di febbraio 2015, un ordigno esplose in via Pietro Carrese nei pressi delle vetrine del supermercato Sole 365, che aveva aperto i battenti da poco. Una bomba carta artigianale fu posizionata in un vicolo privato con cui il supermercato fa angolo, una stradina che dà accesso a vari condomini e garage, zona d'ombra per l'occhio elettronico delle telecamere di videosorveglianza.

In quella circostanza i vetri antisfondamento attutirono il violento urto, evitando seri danni all'interno del locale, e il proprietario, ascoltato dagli inquirenti, escluse categoricamente di aver ricevuto minacce o richieste estorsive.

Una situazione simile si verificò nel mese di dicembre 2013 ad un supermercato della catena A&O sulla strada che collega via Cicerone con via Cassiodoro. Nella seconda serata un frastuono fece sobbalzare i residenti dell'intero rione San Marco e poco dopo fu chiaro che l'obiettivo era proprio l'esercizio commerciale, la cui serranda era stata quasi sfondata dalla violenza dell'esplosione che ha danneggiato anche due auto, scalfendo persino l'abitazione sovrastante. La Polizia anche in quel caso ritenne opportuno seguire la pista estorsiva, ipotizzando un atto intimidatorio da parte della malavita per lucrare in vista delle festività natalizie.

I signori del racket, dunque, sembrano tornati ieri notte a far sentire la propria inquietante presenza sul territorio ed ora tocca alle forze dell'ordine entrare in azione per provare a debellare questo triste fenomeno e scoraggiare eventuali future azioni intimidatorie che mortificano irreparabilmente l'economia del territorio.

news Castellammare - Bomba carta alla pescheria di Piazza Matteotti


mercoledì 11 gennaio 2017 - 13:58 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO