venerdì 24 febbraio 2017 - Aggiornato alle 14:39
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Cronaca

Castellammare - Allarme criminalità, rapinato il bar City. Uomo armato di coltello minaccia la cassiera

Terrorizzata, la donna non ha esitato a cedere alle richieste e il ladro, dopo aver preso la refurtiva, è scappato via dileguandosi nel nulla. Saranno visionati i filmati delle telecamere di videosorveglianza per provare a risalire all'identità del ladro.

pavidas

Allarme criminalità nella Città delle Acque. Nella notte tra sabato e domenica, infatti, un uomo incappucciato ha fatto irruzione all'interno del bar City, nota caffetteria del viale Europa, e ha minacciato con un coltello la cassiera intimandole di consegnargli l'incasso. Terrorizzata, la donna non ha esitato a cedere alle richieste e il ladro, dopo aver preso la refurtiva, è scappato via dileguandosi nel nulla. Per i titolari del bar il danno ammonta a circa 500 euro, ma intanto gli inquirenti sono già all'opera per individuare l'identità del malvivente e provare a consegnarlo alla giustizia. Saranno visionati i filmati delle telecamere di videosorveglianza, da cui forse sarà possibile risalire all'identikit dell'uomo che stanotte ha scatenato il panico in uno degli esercizi commerciali più noti del centro cittadino, aperto 24 ore su 24 e molto frequentato dagli stabiesi ad ogni ora del giorno e della notte.

In passato, il bar City era già stato oggetto di rapine a mano armata, rivelatesi poi degli autentici bluff. Nel 2007 due ragazzi di Gragnano fecero irruzione nel locale con una pistola giocattolo minacciando la cassiera che, impaurita, cominciò a urlare. L'intervento dei presenti indusse i due ladri a darsi alla fuga a bordo di una Audi A3, ma la polizia, avvertita dai clienti del bar, sorprese i giovani banditi mentre fuggivano in direzione di Gragnano, arrestandoli all'altezza dello svincolo autostradale. L'episodio più controverso, tuttavia, risale al mese di maggio 2008, quando un 33enne entrò nel bar munito di una riproduzione a salve di un Revolver calibro 38, priva di tappo rosso, puntandola contro il titolare e minacciando anche gli altri clienti.

Per sua sfortuna, nel locale erano un carabiniere in borghese e un ispettore di polizia, che si scagliarono subito contro il ladro nel tentativo di disarmarlo. L'uomo riuscì a divincolarsi, ma fu fermato all'esterno grazie all'intervento di un altro agente e fu arrestato, mentre il carabiniere e il poliziotto se la cavarono con alcuni traumi in varie parti del corpo giudicati guaribili in sette giorni dai medici del Pronto Soccorso dell'ospedale San Leonardo.

A destare preoccupazione, in ogni caso, è l'allarme criminalità, che sta assumendo contorni sempre più minacciosi dopo il tragico ed eclatante episodio che neppure un mese fa ha avuto luogo in pieno giorno in un bar del Corso Garibaldi, quando un uomo col volto coperto ha gambizzato un 19enne davanti agli occhi attoniti dei presenti. Il controllo del territorio, in particolare nelle ore notturne e nei weekend, è garantito fino a mezzanotte, ma per estirpare la matrice criminale occorrono forse una gestione più oculata della vigilanza nei luoghi cruciali e interventi più decisi per a scoraggiare ogni forma di illegalità, a partire dal triste fenomeno dei parcheggiatori abusivi, una piaga che sembra tornata ad imperversare nel centro cittadino e che mortifica la dignità di una città che fatica sempre più a risalire la china.


domenica 8 gennaio 2017 - 12:28 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO