lunedì 18 gennaio 2021 - Aggiornato alle 08:21
dginformatica
StabiaChannel.it
dginformatica
Cronaca

Castellammare - Processo Olimpo, Greco si difende in tribunale: «Io una vittima dei clan»


L'imprenditore stabiese respinge le accuse dell'Antimafia

pavidas

Nessun contatto, nessuna affiliazione con i clan di Castellammare di Stabia ma semplicemente una vittima del sistema di estorsioni che gravita sulla città delle acque. Sono stati questi i punti principali della difesa di Adolfo Greco, imprenditore stabiese finito al centro dell'attenzione della magistratura in quanto accusato di essere il mediatore fra i colletti bianchi stabiesi e il mondo della malavita. Nel corso del processo in fase di svolgimento, è stato ascoltato colui che per l'Antimafia è il personaggio centrale di tutta l'operazione Olimpo che nel dicembre del 2018 provocò un vero e proprio terremoto nella città di Castellammare. Nel corso dell'udienza andata in scena ieri, Greco ha ribadito la sua estraneità ai fatti che gli sono stati contestati oltre ad un dato importante che ha continuato a ripetere nel corso degli ultimi anni: lui è solo una vittima del sistema delle estorsioni. L'imprenditore ha infatti spiegato ai giudici che per ben 30 anni è stato costretto a pagare la camorra perché diversamente per lui ci sarebbero state minacce oppure addirittura la morte (come è successo anche ad altri imprenditori del passato che hanno deciso di denunciare le pressioni della criminalità).


Secondo quanto ricostruito da Metropolis questa mattina in edicola, l'intero castello difensivo di Adolfo Greco si basa appunto sulla necessità di manifestare la sua innocenza e di essere una vittima invece che il carnefice. Da quando è stato arrestato Greco lo ha sempre ripetuto sia gli investigatori sia allo stesso tempo ai giudici e adesso spera in un modo o nell'altro di essere creduto. Nel corso dell'udienza ha rispedito al mittente anche una sua mediazione per l'assunzione del nipote del boss Paolo Carolei in un supermercato cittadino spiegando che non ha mai avuto contatti con il ras ma avrebbe solamente aiutato il padre del giovane. Greco, al momento agli arresti domiciliari, tornerà in aula a febbraio.



Castellammare - Processo Olimpo, Greco si difende in tribunale: «Io una vittima dei clan»

mercoledì 13 gennaio 2021 - 10:57 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca

Campania - Covid, meno vittime, cala incidenza positivi: 1021 nuovi contagi

Castellammare - Buca in via Virgilio, strada chiusa al traffico e disagi per la circolazione

Castellammare - Centro scommesse abusivo, irrompe la Guardia di Finanza

Campania - Covid, 1132 nuovi contagi. Rapporto positivi-tamponi al 7,74%

Torre Annunziata - Operazione alto impatto, identificate 318 persone e controllati 162 veicoli

Sant'Antonio Abate - In giro su scooter sotto sequestro, 14enne denunciato

Castellammare - Viale Puglia ancora chiusa, in serata potrebbe tornare tutto alla normalità

Torre Annunziata - In casa 221 flaconi di 'droga da stupro', arrestato 43enne

Gragnano - Alfonso Mercurio è il nuovo comandante della Polizia Municipale



Sponsor
CIL
dg informatica adra bcp auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp Berna auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA