mercoledì 13 novembre 2019 - Aggiornato alle 14:17
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Castellammare - In coma dopo l'incidente. «Io me l’aspettavo che la gente mi volesse bene. Ma no accussi»


Michele Savastano parla e mangia. La riabilitazione prosegue. La sorella: «E’ ancora un po’ confuso. Ma per come è arrivato quella notte in ospedale. 

pavidas

«Io me l’aspettavo che la gente mi volesse bene. Ma no accussi. Castellammare parla solo di me». Sono le parole di Michele Savastano, il 27enne residente al rione CMI coinvolto in un incidente stradale il 10 agosto scorso. Parole che la sorella Margherita riporta sui social per condividere con gli amici e tutte le persone che sono state vicine a lei e alla sua famiglia in questi difficili settimane.

«Michele sta meglio – racconta - Parla. Tanto, tantissimo, in continuazione. Mangia. Ricorda tante cose. Grazie alla fisioterapia riesce ad alzarsi appoggiandosi ad un’altra persona per sedersi sulla sedia a rotelle. Ieri ha visto il video in cui la curva cantava per lui. Quasi piangeva dall’emozione. Ringrazia tutti per essergli stato vicino, ed aver speso un pensiero per lui».

Il peggio è passato, ma molto c’è ancora da fare. «E’ ancora un po’ confuso. Ma per come è arrivato quella notte in ospedale. Vederlo seduto sulla sedia a chiacchierare, vederlo mangiare, ci sembra un sogno. C’è tanto da fare ancora.


Ma è vivo. E ci si può lavorare su».

Un messaggio, quello di Margherita, che si conclude con i doverosi ringraziamenti. «Grazie a tutti per la continua vicinanza, ancora oggi, dopo mesi da parte mia, della mia famiglia, ed ora posso dirlo, da parte di Michele.  Un abbraccio».

Michele Savastano e la sua fidanzata stavano attraversando la strada a Vico Equense quando un moto guidata da un giovanissimo li falciò. I due avevano quasi raggiunto l'altra parte della carreggiata quando furono colpiti in pieno. Ad avere la peggio fu proprio Michele che, a causa dell'impatto, fece un volo di circa 20 metri cadendo poi rovinosamente sull'asfalto e ferendosi alla testa. Ferita in maniera non grave anche la fidanzata. I due erano in procinto di sposarsi ma l’incidente ha rovinato i loro piani d’amore. Dopo essere stato diversi giorni in come, ha quindi lentamente iniziato a respirare da solo. Poi a muovere qualche arto. Infine a parlare e magiare. Non resta che attendere la definitiva riabilitazione e, finalmente, le agognate nozze.



Castellammare - In coma dopo l'incidente. «Io me l’aspettavo che la gente mi volesse bene. Ma no accussi»

mercoledì 16 ottobre 2019 - 12:01 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO