Password dimenticata?
    sabato 1 novembre 2014
      |
[Registrati]
RSS
  • NEWS
  • MULTIMEDIA
  • JUVE STABIA
  • NAPOLI CALCIO
  • RUBRICHE
  • AFFISSIONI
  • SPONSOR
CATEGORIE ARTICOLI
Categorie Articoli Tutte le ultime notizie
Categorie Articoli    Cronaca
Categorie Articoli    Juve Stabia
Categorie Articoli    Politica & Lavoro
Categorie Articoli    Cultura & Spettacolo
Categorie Articoli    Sport
Categorie Articoli    Redazione
Categorie Articoli    Dal Mondo
Categorie Articoli    Terza Pagina
Categorie Articoli    Brevi
Categorie Articoli    Napoli Calcio
Categorie Articoli Storico News
RUBRICHE
Categorie Articoli Ricette
Categorie Articoli Il pallone è rotondo … la scommessa anche
Categorie Articoli Speciale Tecnologia
Categorie Articoli Stabia: cultura antica e contemporanea
Categorie Articoli Scienze e Curiosità
Categorie Articoli Tutto Motori
Categorie Articoli Visti da noi
Categorie Articoli Good News
Categorie Articoli Curiosita
Categorie Articoli GOSSIP

ULTIMI COMMENTI

ma questa volta era troppo vicino casa sua e poi ieri nicola .....

Caro Pancaro però trasmetti un po di sicurezza in più perchè .....

Ed anche questo problema sarebbe risolvibile, se s'intubasse .....

A parte ogni altra considerazione: se questa spiaggia fosse .....

quoto germano! .....

anch'io mi unisco per ringraziarlo. .....

Grazie e complimenti a questo cittadino! .....

ti quoto germano. inotlre nessuna forza dell'ordine ha gli .....

Grandissimo amore per l'ambiente del nostro concittadino che .....

Purtroppo il business dei rifiuti e' troppo lucroso per la m .....

Tutti i commenti alle news

 

UTENTI PORTALE

  Utenti Online Ora = 6066
  Totale Iscritti = 6029
  Ultimo Iscritto = lsd
  Utenti in Attesa = 333
  Utenti Bannati = 71
  Ultimo Bannato = riflessivo
  Iscritti OnLine Ora = 24
Utente OnLine  vicrita
Utente OnLine  TonyM
Utente OnLine  ULTRAS90
Utente OnLine  simone_lamura
Utente OnLine  Redazione
Utente OnLine  magnamagna
Utente OnLine  fratellicapone
Utente OnLine  gabri49
Utente OnLine  aldebaran
Utente OnLine  4uriga
Utente OnLine  Studio2
Utente OnLine  bonariao
Utente OnLine  SAL65
Utente OnLine  stabia48
Utente OnLine  totorao
Utente OnLine  Germanosaurus
Utente OnLine  frano
Utente OnLine  somma
Utente OnLine  dendrinata
Utente OnLine  achille
Utente OnLine  Felix
Utente OnLine  mass34
Utente OnLine  giovespo
Utente OnLine  stan.75


Meta di Sorrento - Alimuri, azienda sversava veleni nelle acque protette


SCARICHI ABUSIVI: SCATTA LA DENUNCIA PER L’AMMINISTRATORE DELLA DITTA DI FALEGNAMERIA.

di Vincenzo Maresca Il Giornale di Napoli
Cronaca 09/05/2010
Share |
 

Mirino puntato sugli scarichi abusivi nelle acque del golfo con intensi controlli non stop lungo la costa della penisola sorrentina, fino a raggiungere l’isola azzurra di Capri. Una task-force costituita dalla motovedetta 514n del nucleo navale dei carabinieri diretto dal maresciallo Pierluigi Chiocca e coordinato dal capitano Massimo De Bari della compagnia dell’Arma di Sorrento appoggiati dai carabinieri del nucleo operativo ecologico e subacqueo di Napoli hanno battuto a tappeto il litorale metese nell’ambito di un programma di contrasto ai crimini ambientali predisposto dal comando legione carabinieri Campania. Le ispezioni dei carabinieri si sono particolarmente concentrate nel tratto di costa di Marina di Alimuri dove in area del demanio marittimo è stato riscontrato una impresa cantieristica navale che in assenza delle previste autorizzazioni regionali sversava i residui delle lavorazioni direttamente nelle fogne e sul terreno circostante. Denunciato in stato di libertà un 68enne del posto in qualità di amministratore della società cantieristica, posti sotto sequestro tre grossi macchinari industriali da falegnameria. Denunciato alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata il 68enne dovrà rispondere del reato di inquinamento ambientale e deturpamento di area sottoposta a vincolo paesaggistico. Nel corso delle ispezioni i carabinieri hanno appurato che l’esercizio per l’attività di rimessaggio di imbarcazioni da diporto e da pesca era sprovvisto delle autorizzazioni regionali per l’immissione nell’atmosfera di gas e particelle di risulta di vernici, solventi e polveri di falegnameria derivanti dal ciclo di lavorazione per la manutenzione degli scafi. Inoltre lo scarico dei liquidi del ciclo produttivo avveniva direttamente nella rete fognaria comunale che attraversa la spiaggia oltre che sul terreno e l’arenile circostante. Lo sversamento abusivo interessava anche parte della spiaggia libera presa d’assalto già nei giorni scorsi da centinaia di ignari turisti e bagnanti. Contenitori di vernici, solventi, rifiuti speciali provenienti dall’attività di verniciatura degli scafi e di falegnameria venivano inoltre smaltiti con procedure diverse da quelle previste dalle normative vigenti determinando nell’area cantieristica l’esistenza di una piccola discarica abusiva di materiali tossici e pericolosi, alcuni dei quali seppelliti nelle vicinanze.

Cronaca 09/05/2010
 
© Copyright STABIACHANNEL.IT - Tutti i diritti riservati
   
 

Sponsor
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
   
 
  SERVIZI REDAZIONE DISCLAIMER REGOLAMENTO DONAZIONI LAVORA CON NOI    
 
© 2014 StabiaChannel.it - Testata Giornalistica Online - Reg. Trib. Arezzo n.° 7 del 21/5/2009 - Editore: Associazione Culturale Stabia Communication - P.Iva  06435021214 - Iscr. R.O.C. n.° 21248