" /> " />
venerdì 29 luglio 2016 - Aggiornato alle 16:18

Politica & Lavoro

Castellammare - Costituente UDC,Cerchia ai dissidenti: ''se non si confrontano non sanno fare politica''

Il segretario provinciale Alfano: "Mi auguro che il sindaco Bobbio porti anche il suo saluto".

di Roberto D'Auria

   Giulia Cerchia - Commissario UDC stabiese

Primo giorno dell'assemblea costituente dell'UDC di Castellammare di Stabia. Un appuntamento che mancava da oltre 20 anni nella città delle acque ed al quale si è giunti dopo un percorso tribolato iniziato già alla vigilia delle elezioni amministrative dello scorso anno alle quali il partito di Casini non partecipò per un errore nella consegna delle liste.
"Vogliamo che all'interno dei partiti torni la democrazia - ha detto l'on. Ciro Alfano, segretario provinciale dell'UDC - Il congresso è un momento di confronto. Per questo il mio appello oggi va a quegli amici che oggi non ritengono di partecipare. Li invito a venire in mezzo a noi, nella loro casa, in mezzo a noi. In gioco ci sono le sorti di Castellammare di Stabia. Non è una questione di poltrone, ma è solo elaborare tutti insieme una grande progettualità per Castellammare di Stabia che vive un momento di grande difficoltà. Sostenendo il sindaco, bisogna uscire fuori con una proposta che rilanci la proposta di governo".
Tante le persone presenti all'appuntamento, ma tanti anche gli assenti. L'avevano annunciato ieri con una lettera: i tre consigliere Aldo Esposito, Antonio Alfano e Ciro Cascone non si sono fatti vedere. "C'è stato questo scontro interno - sottolinea Alfano - Ne prende atto. Ma questo è un momento di condivisione da cui si esce con un progetto politico condiviso, si esce con una classe politica legittimata dal congresso. Avremo molto da perdere se usciamo da questo congresso divisi. Alla fine non perde l'uno o l'altro, ma perde il partito. E perdendo il partito, perdono tutti".
Allo stesso modo, non si è visto neanche il sindaco Luigi Bobbio, ma che qui aspettano per domani.
"I lavoro continueranno fino a domenica - ha concluso quindi il segretario provinciale - Mi auguro che il sindaco Bobbio porti anche lui il suo saluto, anche perchè è il capo dell'amministrazione ed oggi qui c'è un partito che si confronta e che vuole rilanciare la città di Castellammare di Stabia".


A fare gli onori di casa, il commissario Giulia Cerchia, che non ha potuto non evidenziare l'importanza dell'assemblea costituente, quale momento di confronto a cui, chi fa politica, non può sottrarsi.
"Ho profuso un grande impegno nelle vesti di commissario affinchè ci fosse unità. Ancora adesso - dice la Cerchia - esorto ad una riflessione dopo quanto accaduto, a chè i consiglieri comunali che oggi non sono presenti possano riflettere sulla opportunità che offre l'assemblea, quale momento di confronto in cui ognuno può esprimere una propria idea. E' in questi momenti che bisogna far emergere la propria appartenenza al partito. Mi auguro che in queste ore, i consiglieri che hanno fatto precedere questo evento con una lettera di critiche, possano riflettere ed essere presenti nei prossimi giorni. C'è sempre tempo per trovare la sintonia e l'armonia. Noi ci proviamo fino in fondo". Ma se non dovessero ripensarci, allora "dimostreranno a sé stessi e alla gente di non avere la capacità politica del confronto - sentenzia il commissario cittadino dell'UDC - Chi si affaccia al nostro partito, deve imparare a fare politica. Se non c'è il confronto in questo congresso, vuol dire che non si sa fare politica. Ad ognuno le sue deduzioni".
Tanti gli interventi che si sono succeduti nel corso della serata. Tra quelli più interessanti, da sottolineare quello dell'ex presidente di Terme di Stabia, Lino Dello Ioio che, riprendendo l'invito di un precedente relatore che inviata a "spegnere la luce" sull'amministrazione Bobbio, il leader dell'associazione Agorà sottolineava come "prima di spegnere la luce, bisogna assicurarsi che ci sia qualcuno che poi sia in grado di riaccenderla". Una sorta di avvertimento per Bobbio, ma anche di invito a chi "dovrà riaccendere la luce" a farsi avanti.

VIDEO - Castellammare - UDC, costituente tra frecciatine e buoni propositi

15/9 - Castellammare - Congresso UDC, "le ragioni del nostro no"


venerdì 16 settembre 2011 - 23.42 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Sponsor
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO